Torna a Sorridere con Dental Clinic Italia!

Opening Hours : da Lunedì a Sabato dalle 9.00 alle 19.30
  Contact : Tel 089 443034 WhatsApp 392 02 84 239

Un sito web ti consiglia come prendersi cura delle proprie gengive

Una bocca sana non è solo bella a vedersi ma rappresenta una barriera di protezione contro malattie cardiovascolari o diabete, che potrebbero raddoppiare in mancanza. Ma per mettere in pericolo la salute dentale (e non solo quella!) basta poco, anche solo sei denti colonizzati dai batteri della placca. A darne notizia gli esperti della Sidp, Società italiana di parodontologia e implantologia durante il Congresso internazionale su parodontologia e salute orale che si è tenuto a Rimini nei giorni scorsi.

Otto milioni d’italiani sono affetti da una parodontite grave, dodici milioni soffrono d’infiammazione gengivale. I dati crescono di anno in anno. Il 70% degli italiani non sa cos’è la parodontite, quattro italiani su dieci in caso di gengive arrossate e doloranti non chiedono consigli al dentista ma ricorrono al fai-da-te (vitamine, integratori, collutori o dentifrici per denti sensibili) sperando che passi. Sbagliando, il disturbo spesso (otto volte su dieci) resta e si aggrava.

Per non correre rischi, bisognerebbe evitare accumulo di placca batterica: i batteri che si trovano nella placca aumentano il rischio di parodontite e malattie correlate. “Chi soffre di parodontite – ha affermato Claudio Gatti, presidente Sidp – ha un rischio d’infarto più alto di quello dei pazienti con un elevato spessore della parete delle carotidi e se si sono persi denti la probabilità di sviluppare aterosclerosi è elevatissima”. L’infiammazione gengivale, inoltre, “triplica anche la probabilità di diabete”.

I disturbi gengivali possono essere prevenuti seguendo una corretta igiene orale, eliminando il fumo, facendo sedute d’igiene dentale con regolarità. Per maggiori informazioni su come mantenere la propria bocca in salute, la Sidp ha realizzato il sito web www.gengive.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *