Torna a Sorridere con Dental Clinic Italia!

Opening Hours : da Lunedì a Sabato dalle 9.00 alle 19.30
  Contact : Tel 089 443034 WhatsApp 392 02 84 239

All Posts in Category: Blog

immagine

ALLINEATORI INVISIBILI: PER UN SORRISO CHE NON HA ETÀ

Mens sana in corpore sano o viceversa? Le due cose sono imprescindibili: la salute del corpo è, infatti, indissolubilmente legata alla salute della mente… e questo vale anche per il nostro sorriso! Quante volte durante una serata tra colleghi ci limitiamo a sorridere per non mostrare qualche nostra imperfezione dentale, oppure durante un giorno importante ci dimeniamo a pronunciare “cheese” con la bocca chiusa per evitare di mostrare qualche dente fuori posto?
L’ortodonzia-biodinamica rappresenta la giusta soluzione al benessere del nostro sorriso e, quindi, del nostro essere, fisico e psicologico. L’attenzione alla bellezza del nostro corpo ha, infatti, negli anni, mosso l’ evoluzione dell’ortodonzia (branca dell’odontoiatria che si occupa di raddrizzare i denti) che, attraverso ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, si è, quindi, orientata a soddisfare le esigenze estetiche della popolazione adulta e adolescente, creando un nuovo prodotto utile a migliorare il proprio sorriso: gli allineatori invisibili.
Cosa sono?
Gli allineatori invisibili, noti anche come allineatori trasparenti, sono delle mascherine sottili, elastiche, realizzate in una speciale resina trasparente, che ricoprendo le arcate dentali, rendono possibile lo spostamento graduale dei denti, nella posizione desiderata. In più, non interferiscono con la fonetica e devono essere tolte solo per mangiare e per lavare i denti. Questo permette anche di mantenere un’ igiene orale ideale nei pazienti con problemi gengivali e parodontali. Il trattamento è molto semplice: in una prima fase noi dentisti raccoglieremo tutte le informazioni utili (come ad esempio fotografie e radiografie) per redigere un piano di trattamento fatto ad hoc per il paziente; successivamente svilupperemo una simulazione computerizzata in 3D dei movimenti dentali che si realizzeranno attraverso l’utilizzo degli allineatori, la tecnologia computerizzata permetterà di eseguire una simulazione virtuale del risultato finale, mostrando tutti gli stadi intermedi della terapia.
C’è l’aspetto “green” da non sottovalutare, infatti, attraverso l’utilizzo di uno scanner, non sarà più necessario utilizzare la pasta per impronte che, per produzione e smaltimento, comporterebbe un impatto (consumo di risorse e ciclo di vita in generale) sull’ ambiente.
In base alla simulazione ottenuta, successivamente, si programma il trattamento e il numero di mascherine utili per ottenere il sorriso perfetto.
Quali sono i vantaggi?
I benefici estetici e funzionali del trattamento ortodontico con allineatori invisibili possono essere molteplici: il corretto allineamento e la corretta chiusura dei denti che risulta fondamentale per il mantenimento di un’igiene orale ottimale e, quindi, per la prevenzione delle patologie cariose e parodontali, la corretta funzione masticatoria e del sistema muscolo scheletrico, la tempistica molto ridotta per ottenere un sorriso smagliante rispetto ai sistemi tradizionali, il comfort del paziente durante il trattamento e soprattutto l’ottenimento di un bel sorriso, strumento della singolare espressività e di benessere psico-sociale.
Cosa aggiungere ancora…
“Non è mai troppo tardi, quindi, per assicurarci il nostro sorriso migliore!”
Dental Clinic Italia
Dott. Nicola Marotta – Odontoiatra

Leggi di più

Dubbi sulla salute dei vostri denti? “Chiedi al dentista”

Due anni e non sentirli. “Chiedi al dentista” è nato a marzo 2015 con l’obiettivo di rispondere ai dubbi degli italiani sulla salute dentale, fornendo strumenti utili per capire se il lavoro svolto dal proprio dentista è soddisfacente.
Il servizio è frutto della collaborazione tra l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) e Altroconsumo e vuole promuovere la cultura dell’odontoiatria di qualità.

Dopo due anni si contano più di 1000 consulenze fornite dai dentisti AIOP (le risposte vengono fornite telefonicamente e nel pieno anonimato). Il 53,3% delle persone che ha utilizzato il servizio ha un’età compresa tra 45-65 anni, il 92% si è mostrato soddisfatto del consulto ricevuto e l’83% ha affermato di aver trovato le risposte ai propri dubbi. Il 62,5% ha utilizzato il servizio prima di sottoporsi a un trattamento odontoiatrico, il 17,3% invece, ha chiamato per avere spiegazioni sulle terapie già effettuate. Solo il 20% desiderava ricevere consigli generali.

Leggi di più

I denti storti oggi li cura il dentosofo

Il dentista del futuro è oggi dentosofo, cura bocca e denti, riequilibrando le ferite che i tempi di oggi infliggono alla nostra anima. Anche i denti parlano di noi, dei nostri disagi, e per ritrovare la nostra serenità e una bocca armoniosa il dentista, oltre che professionista della salute dei denti, si trasforma in psicologo, operando contemporaneamente su denti, postura e psiche.

In base all’allineamento dei denti, il dentosofo può scoprire tanto di noi. Se i nostri figli hanno denti piuttosto grandi nell’arcata superiore, è possibile che si muova poco. Trascorrere molto tempo davanti a smartphone, tablet o TV non consente, infatti, di avere una bocca armoniosa.

Leggi di più

Un sito web ti consiglia come prendersi cura delle proprie gengive

Una bocca sana non è solo bella a vedersi ma rappresenta una barriera di protezione contro malattie cardiovascolari o diabete, che potrebbero raddoppiare in mancanza. Ma per mettere in pericolo la salute dentale (e non solo quella!) basta poco, anche solo sei denti colonizzati dai batteri della placca. A darne notizia gli esperti della Sidp, Società italiana di parodontologia e implantologia durante il Congresso internazionale su parodontologia e salute orale che si è tenuto a Rimini nei giorni scorsi.

Otto milioni d’italiani sono affetti da una parodontite grave, dodici milioni soffrono d’infiammazione gengivale. I dati crescono di anno in anno. Il 70% degli italiani non sa cos’è la parodontite, quattro italiani su dieci in caso di gengive arrossate e doloranti non chiedono consigli al dentista ma ricorrono al fai-da-te (vitamine, integratori, collutori o dentifrici per denti sensibili) sperando che passi. Sbagliando, il disturbo spesso (otto volte su dieci) resta e si aggrava.

Leggi di più

In arrivo il dental coach per gli over 65

E dopo il personal trainer che si prende cura del corpo, arriva il dental coach che all’occorrenza concorda la strategia migliore per prendersi cura della propria igiene orale. Di questa nuova figura se n’è parlato nel corso del XVIII Congresso Internazionale su Parodontologia e Salute Orale di Rimini.

Per problemi economici, ogni anno circa otto milioni di anziani non si sottopongono ai controlli di routine dal dentista. Solo uno su tre ne effettua uno l’anno, un over 65 su dieci si lava i denti dopo i pasti e meno del 13% usa lo spazzolino elettrico. Per Claudio Gatti, presidente SIdP, la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia si tratta di comportamenti che mettono a rischio la salute dei denti.

Leggi di più

Anche l’inquinamento ambientale danneggia i nostri denti

Non solo consumo di soft drink e il fumo, anche lo smog può essere all’origine della carie. La notizia emerge da uno studio condotto dall’Indian Institute of Science Education and Research di Calcutta, secondo cui esisterebbe un nesso tra inquinamento ambientale e insorgenza della carie. Esposti ogni giorno ad alti livelli inquinanti provenienti dagli scarichi di auto, caldaie e fabbriche, gli abitanti di Calcutta hanno un rischio maggiore di contrarre la carie e altre malattie. Le sostanze presenti nell’aria, infatti, si dissolvono nella saliva rendendola più acida e, quindi, pericolosa per la salute dentale.

Leggi di più

In arrivo l’amminoacido che blocca la formazione della placca

Si chiama L-arginina, l’amminoacido contenuto in carne rossa, pollame, pesce e latticini che in futuro potrebbe arrestare la formazione della placca, prevenendo così lo sviluppo di carie, gengiviti e parodontiti. La scoperta è dei ricercatori dell’Università del Michigan di Ann Arbor (Usa).
L-arginina andrebbe a sostituire le sostanze antimicrobiche impiegate al momento contro la placca, che possono macchiare i denti, oltre a influenzare il senso del gusto.

Leggi di più

Mamme, attente alla sindrome da biberon

Cattive abitudini e igiene orale scorretta all’origine della BBTD (Baby bottle tooth decay), la cosiddetta sindrome da biberon che colpisce i bimbi sotto i 3 anni d’età. Spesso per calmare i pianti e i capricci, il piccolo si addormenta con il biberon contenente latte con zucchero o miele o biscottino, camomilla solubile, succhi di frutta, tisane dolci, o con il ciuccio con il miele o lo zucchero.

Leggi di più

Il farmaco che combatte l’Alzheimer ora rigenera la dentina

Grazie ai ricercatori del King’s College London i denti in futuro potrebbero auto-ripararsi. Un farmaco anti-Alzheimer potrebbe essere impiegato infatti, per rigenerare le cellule staminali della dentina, il tessuto tra lo smalto e la polpa in seguito a una carie o un’infezione.

Il Tideglusib (inibitore dell’enzima GSK-3), è questo il nome del farmaco, in maniera del tutto naturale e senza l’intervento di sostanze estranee potrebbe aumentare la quantità di dentina prodotta dal nostro corpo, solitamente del tutto insufficiente a riparare il dente da fratture di un certo rilievo.

Leggi di più